Seguici sui social

LicataNotizie

Il flop della differenziata mai partita, chieste le dimissioni di sindaco e giunta

Politica

Il flop della differenziata mai partita, chieste le dimissioni di sindaco e giunta

Ancora ritardi nell’avvio della raccolta differenziata a Licata. Non decolla il servizio. Il sindaco aveva annunciato l’inizio della nuova fase. Ma ancora non si vede nulla all’orizzonte. Il servizio doveva essere attivato a gennaio, poi tra la fine di febbraio e la metà del mese di marzo ed infine maggio e giugno con l’obiettivo minimo del Comune – secondo l’annuncio del sindaco Pino Galanti – di raggiungere una percentuale pari al 30 per cento.

Traguardo ambizioso tant’è che la differenziata non è mai partita altro che decollata. La Srr Ato 4 Agrigento est ha assegnato il servizio alle imprese che hanno vinto il mega appalto da 90 milioni di euro da espletare in 9 Comuni tra cui Licata.

A dare il via libera all’appalto è stata la decisione dell’amministrazione Galanti di ritirare il ricorso che era stato presentato al Tar.

 

Oggi invece il Comune ha comunicato alla Srr che “il raggruppamento temporaneo di Imprese Iseda e Associate non è in grado di dare esecuzione al contratto d’appalto dei servizi di igiene urbana nel Comune di Licata”. L’Ente attiverà le procedure per la rescissione del contratto che prevede anche il pagamento di una penale da parte di RTI. Un clamoroso buco nell’acqua che con ogni probabilità avrà ripercussioni  on solo politiche con le opposizioni che insorgono chiedendo le dimissioni in massa di sindaco e giunta, ma anche di carattere giudiziario.

News, informazioni, curiosità ed eventi della città di Licata. Per la tua pubblicità contatta il 320 7550740.

Vai su