Seguici sui social

LicataNotizie

Matrimoni in picchiata causa pandemia, la crisi di un settore

Attualità

Matrimoni in picchiata causa pandemia, la crisi di un settore

Sostenere  il comparto del wedding deve essere una priorità, vista l’importanza di questo settore per l’economia.

Oggi leggiamo sulla stampa  del calo del 61% delle cerimonie a causa della pandemia, con professionisti letteralmente fermi da quasi un anno.  Parliamo di un comparto che ha bisogno di essere realmente supportato e ricostruito, fare sinergia tra tutti gli operatori coinvolti.

La filiera produttiva interessata è ampia, in un settore con delle specifiche peculiarità, non sempre  facilmente riconducibile alla classificazione dei CODICI ATECO, ma si tratta di una realtà che nel complesso fattura il 10% del PIL nazionale e che “può contare su almeno 37 tipologie di aziende strettamente legate al comparto e circa 20 legate in maniera secondaria” come dichiarato dalle Associazione Wedding Planner.

“Il covid ha spezzato i nostri sogni ma noi continueremo a credere per sempre nella magia del “Sì, lo voglio”, commenta la wedding planner Silvia Slitti che ha scritto un manuale di consigli, su come organizzare un evento, un party o un matrimonio, anche spendendo meno soldi in un momento così difficile, raccontando anche la propria esperienza seguendo in questi anni alcuni matrimoni di calciatori come quelli del campione del mondo Luca Toni e Marta, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi e Gaia, il mister dell’Atletico Madrid Diego Simeone e Carla, Andrea Belotti del Torino e Giorgia.
Per un matrimonio ai tempi del Covid-19, che si rimandi o che si scelga di andare avanti c’è molto da fare.

LicataNotizie

News, informazioni, curiosità ed eventi della città di Licata. Per la tua pubblicità contatta il 320 7550740.

Vai su