Seguici sui social

LicataNotizie

“Riapriamo in sicurezza”, un gruppo di mamme scrive al sindaco Galanti

Attualità

“Riapriamo in sicurezza”, un gruppo di mamme scrive al sindaco Galanti

Egregio Signor Sindaco,
sono una giovane mamma lavoratrice, madre di due bimbe piccole che tengo a casa da ormai due settimane. Parlo a nome di un numero abbastanza cospicuo di mamme i cui figli frequentano tutti la stessa scuola. Ma parlo altresì in rappresentanza di un gruppo ancora più numeroso di mamme che non trova voce nelle lettere e negli appelli apparsi recentemente su alcune testate giornalistiche licatesi, come questa.
La presente lettera nasce proprio dall’esigenza di manifestare anche il nostro pensiero relativamente alla chiusura delle scuole di Licata.
Lungi dall’essere infettivologi o esperti in materia di virus, non siamo certamente le persone più adatte a quantificare contagi e/o danni causati dal Covid. Ma, al pari delle altre mamme, anche noi vogliamo esprimere il nostro parere.

Abbiamo tenuto i nostri figli a casa quando ci è stato richiesto, abbiamo lavorato dalle nostre residenze per quanto possibile , abbiamo pagato baby sitter quando necessario e abbiamo “sfruttato” i nonni quando ci sono stati. Per un periodo di tempo limitato, abbiamo tentato di organizzare e conciliare gli impegni familiari e di lavoro dell’intera famiglia. Ma oggi leggere di un nuovo appello per la chiusura delle scuole ci fa riflettere su quanto davvero una decisione così drastica sia realmente necessaria. A maggior ragione, se confrontiamo i casi di contagio attuali con quelli di due settimane fa e non vediamo un netto calo dei numeri. A maggior ragione, se vediamo circolare ancora tante persone per strada. A maggior ragione, se i nostri figli, in questa situazione ormai da un anno, mostrano chiari segni di isteria o sofferenza.
Dunque, questo è quello che chiediamo. Che le scuole vengano riaperte, nel rispetto del distanziamento e di tutte le dovute accortezze. Che venga lasciata a chiunque ne avesse voglia o la possibilità, l’opportunità di tenere i bambini a casa, senza necessariamente obbligare tutti gli altri alla stessa scelta. Che venga lasciata ai nostri figli la possibilità di imparare e di confrontarsi con i loro coetanei, nell’unica occasione di socializzazione rimasta per loro.
Siamo perfettamente convinti che queste decisioni spettano a chi di dovere. Ma siamo altresì convinti che se è possibile prendere in considerazione il parere delle mamme, bisognerebbe prendere in considerazione anche il nostro.

 

Cordialmente
Un gruppo di mamme

News, informazioni, curiosità ed eventi della città di Licata. Per la tua pubblicità contatta il 320 7550740.

Vai su